auguri

E’ arrivato e passato il venticinquesimo..è stato il compleanno piu’ triste che abbia mai trascorso.Se un anno fa mi avessero detto che quella sarebbe stata l’ ultima volta che avrei ascoltato le tue battute,mi sarei arrabbiata a morte e mai…mai avrei accettato,anche solo l’ idea, di perdere il mio fratellone.Umbè avrai visto ,che a differenza di altre volte,ieri non c’ era niente di buono,nessun tavolo preparato,c’ era solo il vuoto,ed il dolore immenso di non poter piu’ festeggiare con te.Ricordo con enorme nostalgia, quando il 9 febbraio dello scorso anno,scendesti giu’,e trovando il tavolo preparato,mi dicesti:”Chiara ma che arriva un reggimento!Mi presenti qualche amico tuo stasera?” E poi voltandoti di spalle,imbarazzatissimo come sempre,mi dicesti:”quando puoi vai su,c’ è qualcosa per te,un contributo per le tue finanze”.Umbè come si fa…dimmelo tu come si può anche solo convivere con un dolore cosi’ grande,perchè io non ne sono capace..Silvestro ha proprio ragione,non ci sara’ mai nessuno che potra’ fornire una motivazione valida alla tua scomparsa..non esiste motivazione, perchè tu non dovevi andare via..A volte mi chiedo, a chi dice che la vita è bella, che vale la pena viverla, se crede davvero in quel che dice, o sono solo parole di circostanza, perchè, detto sinceramente, una vita che ti strappa un fratello, facendolo soffrire fino all’ inverosimile,quasi come una presa in giro,una vita che ti mette in ginocchio lasciandoti senza un briciolo di forza..Bhe’ non credo che questa sia una bella vita..Umberto auguroni anche a te..un bacio e a presto..
p.s.”Umbertone ricordati che la sorellina ti vuole sempre bene..”

Lascia un commento