Addio Marco

Guardi quelle immagini, non è una finzione,
è tutto vero. Ti vengono i brividi.
Ti viene da piangere, ti vien voglia di spaccare il monitor.
Si può morire così, come Marco, come te?
C’è un nuovo profondo, doloroso, eterno abisso nel cuore di una famiglia,
di un amico, di una compagna…….
E tu, Umberto, hai un nuovo amico capellone a farti compagnia.

Maria Rosaria

Lascia un commento