Compleanno

Buon compleanno Umberto…..
…cerco la presenza della mia essenza nella tua figura…(Giuni Russo – La sua figura)

Maria Rosaria

 

 

2 Febbraio

La vita, se vogliamo chiamarla così, mi inaridisce l’anima.
Ho perso di vista le cose importanti. Non mi riconosco piu’.
Ho pochissime certezze, forse due tre, tra cui il mio angelo in terra
E sicuramente tu. Il ricordo e l’amore per te, per sempre.
Buon compleanno mio angelo in cielo.

Maria Rosaria 

Il tuo compleannno

Il tempo non cancella i ricordi,
quei dolci ricordi che scaldano il cuore.
L’immagine di te non si sbiadisce.
Ed oggi il silenzio dell’anima si fa più profondo. 
Dio ha steso la sua mano,
ti ha voluto al suo fianco.
Ma noi siamo qui a pensarti,
siamo qui a ricordare le tue candeline.
Buon compleanno angelo mio.

Maria Rosaria

Mi spiace se ho peccato,
mi spiace se ho sbagliato.
Se non ci sono stato,
se non sono tornato.
Ma ancora proteggi la grazia del mio cuore,
adesso e per quando tornerà il tempo…
Il tempo per partire,
il tempo di restare,
il tempo di lasciare,
il tempo di abbracciare.

Il compleanno

“Il Signore non turba mai la gioia dei suoi figli,
se non per prepararne loro una più certa e più grande”

Ripenso spesso a questa frase.
Non esisterà gioia che, in giorni come questi, non faccia sentir male
come una ferita appena inferta, che non riapra i rubinetti.
Non la immagino una gioia che possa “compensare”
anche in piccola parte, tanto dolore.
Ma in questi anni ho camminato, un pò avanti un pò indietro,
ho conosciuto bellissime persone che rendono le mie giornate più sorridenti,
i “miei” bambini del sabato pomeriggio, non posso farne più a meno ormai,
parenti amici colleghi che si sono fatti in quattro per “tirarmi su”.
E poi Chiara Cristina Giuseppe, i miei pilastri.
Posso non vederli, anche non sentirli tutti i giorni, ma so che ci sono.
Ha ragione Amalia, esiste il ricordo. Dobbiammo accontentarci di questo.
La sua faccetta, la festa a sorpresa, le sue batture, la torta, le foto, gli sms…
DOBBIAMO farceli bastare.
Buon compleanno amore mio.
Maria Rosaria

Il secondo compleanno

Oggi, 2 febbraio è il tuo compleanno.
E’ il secondo compleanno senza di te.
Un altro anno è passato. Non è tutto uguale.
Alcune cose vanno meglio, altre peggio.
Alcuni giorni sono buoni, altri pessimi.
Ho usato le parole del cantico delle creature
per la prece di papà,
…sii laudato mio Signore per la morte corporale…
come sono duri i fatti rispetto alle parole,
ai buoni propositi, ai pensieri positivi che
ognuno di noi si sforza di avere.
Ci sono giorni in cui non vorrei alzarmi,
in cui le lacrime cominciano a scendere da sole
fin dal mattino, continui a chiederti il perchè.
E quando guardo la tua prece e quella di papà,
quando vado al cimitero, quando prendo i fiori per voi,
ancora non ci posso credere.
Ancora non mi sembra vero, reale, per sempre.
E non passerà mai, lo so.
Si impara a coinvivere con il dolore, e solo con i ricordi.
I ricordi resistono, ed alcune situazioni, come la mia in questo momento,
aiutano a rafforzarli, a scovare alcuni particolari che non ricordavi più,
a sorridere e a piangere con te. Con voi.
Ed anche se continui a sopravvivere, a lavorare,
ad “amare” ed “odiare” tutti o nessuno,
a ridere, anche a scherzare,
ad uscire per una passeggiata, per andare al cinema..
non passa minuto che il pensiero non voli a te, che non pronunci il tuo nome.
E’ come se il mondo, i fatti, le persone…
tutto riconducesse a te, a noi.
Forse vorresti essere lasciato un pò in pace,
conoscendoti direi proprio di si!
Mi concedi ancora un pò di tempo Umberto?
Tanti auguri di buon compleanno amore mio.

Maria Rosaria

auguri

E’ arrivato e passato il venticinquesimo..è stato il compleanno piu’ triste che abbia mai trascorso.Se un anno fa mi avessero detto che quella sarebbe stata l’ ultima volta che avrei ascoltato le tue battute,mi sarei arrabbiata a morte e mai…mai avrei accettato,anche solo l’ idea, di perdere il mio fratellone.Umbè avrai visto ,che a differenza di altre volte,ieri non c’ era niente di buono,nessun tavolo preparato,c’ era solo il vuoto,ed il dolore immenso di non poter piu’ festeggiare con te.Ricordo con enorme nostalgia, quando il 9 febbraio dello scorso anno,scendesti giu’,e trovando il tavolo preparato,mi dicesti:”Chiara ma che arriva un reggimento!Mi presenti qualche amico tuo stasera?” E poi voltandoti di spalle,imbarazzatissimo come sempre,mi dicesti:”quando puoi vai su,c’ è qualcosa per te,un contributo per le tue finanze”.Umbè come si fa…dimmelo tu come si può anche solo convivere con un dolore cosi’ grande,perchè io non ne sono capace..Silvestro ha proprio ragione,non ci sara’ mai nessuno che potra’ fornire una motivazione valida alla tua scomparsa..non esiste motivazione, perchè tu non dovevi andare via..A volte mi chiedo, a chi dice che la vita è bella, che vale la pena viverla, se crede davvero in quel che dice, o sono solo parole di circostanza, perchè, detto sinceramente, una vita che ti strappa un fratello, facendolo soffrire fino all’ inverosimile,quasi come una presa in giro,una vita che ti mette in ginocchio lasciandoti senza un briciolo di forza..Bhe’ non credo che questa sia una bella vita..Umberto auguroni anche a te..un bacio e a presto..
p.s.”Umbertone ricordati che la sorellina ti vuole sempre bene..”

2 febbraio 2008.

2 febbraio 2008. Festa a sorpresa, per Umberto, per festeggiare il suo compleanno.
A sua insaputa, organizzamo una serata in compagnia, anche con amici che lui non vedeva spesso e che non si aspettava di ritrovare proprio quella sera.
Gli cantammo la canzone di auguri, spense le candeline, scattai numerose foto.

È trascorso un anno da quel giorno.
Durante quest’anno, è accaduto quell’evento incredibile che ha causato la morte di Umberto.
E allora mi chiedo, al di là di qualsiasi retorica e qualsiasi sentimento, e con animo oramai sereno, se un anno fa festeggiavamo il compleanno di Umberto e ieri mattina ne veniva celebrata una Santa Messa in ricordo,
dov’è, se esiste, il “Senso della vita” in questa storia?

2 Febbraio – Il compleanno di Umberto

Il 2 febbraio è il compleanno di Umberto.
Lo scorso anno con la complicità di Chiara, Cristina e Giuseppe, organizzammo una piccola festa a sorpresa.
Anche se molto imbarazzato, ne fu felice.
Quest’anno lo ricorderemo al Convento dei Frati Minori di Montoro Superiore alle ore 8.00 del 1 febbraio.
Maria Rosaria