Vivo ma in me non vivo

Non mi sono scordata di te, ma tu lo sai,
c’è stato solo qualche “problemino tecnico”.
Provo a pubblicare di nuovo parte del testo di questa canzone
di Giuni Russo che amo tanto e che ascolto,
riascolto, e riascolto ancora…
Dove si ferma la mia piccola anima…

“Quanto è mai lunga all’esule
Quest’affannosa vita
Quanto mai duri i vincoli
Che m’hanno ormai sfinita
Per quello che ho nell’anima
Che posso fare, o vita
Se non te stessa perdere
E andare in lui smarrita
Vivo ma in me non vivo
Moro perché non moro
E più in me non vivo
Moro perché non moro”
[Moro perchè non moro di Giuni Russo e M.A. Sisini – 2003]

Maria Rosaria

La sua voce (Come sei bella)

I miei giorni sono come ombra che declina
Come l’erba tagliata inaridisco
Seduta per terra con le spalle al muro
Le mie gambe stringo forte tra le braccia
E sono assente alle chimere

Seguimi mi dice e nel silenzio custodisci il cuore
Come sei bella, come sei bella, come sei bella

[Giuni Russo – La sua voce (Come sei bella)]

Per esprimere ciò che sento uso spesso parole non mie.
Dove si ferma la mia piccola anima, subentra quella degli autori, dei cantanti amati.
Io ed Umberto abbiamo sempre ascoltato la voce, le canzoni, l’anima di Giuni Russo.
Grazie Giuni.

Maria Rosaria

La Sua Figura

L’estate appassisce silenziosa
Foglie dorate gocciolano giù
Apro le braccia al suo declinare stanco
E lascia la tua luce in me.
Stelle cadenti incrociano i pensieri
I desideri scivolano giù
Mettimi come segno sul tuo cuore
Ho bisogno di te
Sai che la sofferenza d’amore non si cura
Se non con la presenza della sua figura
Baciami con la bocca dell’amore
Raccoglimi dalla terra come un fiore
Come un bambino stanco ora voglio riposare
E lascio la mia vita a te
Tu mi conosci non puoi dubitare
Fra mille affanni non sono andata via
Rimani qui al mio fianco sfiorandomi la mano
E lascio la mia vita a te
Sai che la sofferenza d’amore non si cura
Se non con la presenza della sua figura
Musica silenziosa è l’aurora
Solitudine che ristora e che innamora
Come un bambino stanco ora voglio riposare
E lascio la mia vita a te
Mi manca la presenza della sua figura.

Giuni Russo e Franco Battiato